Limitazioni alla riproduzione

Sono esclusi dalla riproduzione, sia con mezzi propri che tramite fotocopia, gli strumenti di ricerca disponibili in Sala di Studio non pubblicati.

Le tesi di laurea e di dottorato possono essere riprodotte solo se preventivamente è stata concessa l’autorizzazione dell’autore.

La riproduzione del materiale bibliografico è invece soggetta alle norme a tutela del diritto d’autore (L. n. 248/2000), per le quali è consentita la riproduzione fino al 15% del volume. A salvaguardia delle legature sono escluse dalla fotocopiatura le pubblicazioni con data anteriore al 1950 e i libri le cui legature sono in stato precario di conservazione.